Progetto per la palestra al plesso di Mariotto dell’I.C. “don Tonino Bello” candidato al PNRR

La Giunta comunale, su proposta dell’assessore allo sport, Domenico Nacci, ha approvato nella seduta odierna un progetto da 1,160 milioni per la costruzione di una nuova palestra per il plesso scolastico «Francesco Speranza» nella frazione di Mariotto dell’Istituto comprensivo «don Tonino Bello».

Il progetto, redatto dall’ing. Giampiero di Lella, responsabile del Servizio per il Territorio, sarà candidato a finanziamento nell’ambito del bando PNRR, gestito dal Ministero dell’Istruzione, relativo al “Piano per le infrastrutture per lo sport nelle scuole” finanziato dall’Unione europea (iniziativa Next Generation EU). Il piano, attraverso il potenziamento delle infrastrutture, punta a favorire le attività sportive e i corretti stili di vita nelle scuole, riducendo il divario esistente nella dotazione di strutture. Rafforzare attività e infrastrutture sportive nelle scuole ha il fine di combattere abbandono scolastico, incentivare l’inclusione sociale e rafforzare le attitudini sportive personali.

Oggi gli alunni dei plessi scolastici della frazione di Mariotto dell’I.C. “don Tonino Bello” sono costretti a gravi disagi, potendo utilizzare, fra comprensibili difficoltà organizzative, solo la palestra scolastica di via Aspromonte nella frazione di Palombaio.

“Quella del PNRR Istruzione – dichiara l’assessore Domenico Nacciè un’opportunità da non perdere per cercare di dotare finalmente di una palestra la popolazione scolastica della frazione di Mariotto. Potremmo, così, porre fine al quotidiano pellegrinaggio da Mariotto alla palestra di Palombaio degli alunni, spesso costretti anche a rinunciare allo svolgimento dell’attività di educazione fisica”.

“In questa circostanza – aggiunge Nacci – l’Amministrazione comunale ha messo in campo un decisivo sforzo di squadra. Con il Sindaco e il collega De Palma abbiamo condiviso il forte interesse per l’ambizioso obiettivo, tradotto in concreta e candidabile progettualità grazie all’indiscussa professionalità del collega Bonasia, nonchè al prezioso supporto e lavoro degli uffici”.

Vai ad inizio pagina