Palazzo Gentile indossa i colori dell’Ucraina per solidarietà contro l’attacco militare della Russia

Questa sera (25 febbraio) la facciata di Palazzo Gentile, sede del Comune di Bitonto, si è illuminata di giallo e blu, i colori della bandiera dell’Ucraina, oggetto di un violento attacco militare da parte della Russia, che da giorni sta tenendo in grave apprensione il mondo intero.

Con l’illuminazione in giallo e blu della propria sede istituzionale – spiega il Sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchiol’Amministrazione comunale intende esprimere umana vicinanza e solidarietà al popolo ucraino. La nostra città, che si fregia nel proprio stemma di una perenne tensione alla pace, condanna incondizionatamente la violenza e la guerra e si unisce al coro universale che invoca il silenzio delle armi e il fragore del dialogo”.

L’iniziativa odierna anticipa e annuncia la manifestazione cittadina che l’Amministrazione comunale in sinergia con tutte le scuole del territorio ha programmato per domenica 27 febbraio in piazza Cavour, dove a partire dalle ore 18 si raduneranno in composto silenzio bambini, ragazzi e famiglie per gridare un forte NO alla guerra.

La consigliera comunale Antonella Vaccaro, che si è unita all’iniziativa di illuminare il principale simbolo istituzionale della città e, raccogliendo il comune sentire dei colleghi dell’assise consiliare, l’ha proposta formalmente, sottolinea con preoccupazione come “solo pochi giorni dopo la celebrazione della Giornata della Memoria, istituita per ricordare quanto di terribile è avvenuto in passato con il fine di seminare e crescere ambasciatori di pace nel mondo, ci ritroviamo ad affrontare una nuova guerra che torna a spaventare l’Europa”.

“Con la proiezione sulla facciata di Palazzo Gentile dei colori della loro bandiera – dichiara la consigliera Vaccaro – rivolgiamo il nostro fraterno abbraccio ai concittadini ucraini nella speranza che questo incubo termini al più presto”.

Vai ad inizio pagina