Domani Palazzo Gentile a luci spente per protesta contro il rincaro dei costi energetici

Bitonto aderisce alla protesta simbolica dei Comuni pugliesi contro il rincaro dei costi energetici.
Lo fa spegnendo nella serata di domani, 10 febbraio, le luci su Palazzo Gentile, sede del Comune.

Il presidente Anci Puglia Domenico Vitto, raccogliendo l’appello del presidente Anci nazionale Antonio Decaro, ha chiesto, infatti, a tutti i colleghi sindaci pugliesi di spegnere simbolicamente l’illuminazione di un edificio rappresentativo o di un luogo significativo per la propria comunità.
La Puglia si unisce così alla protesta simbolica dei Comuni italiani contro il rincaro dei costi energetici, che avrà pesanti ripercussioni su famiglie e imprese, già duramente provate dalla pandemia, ma anche sui bilanci degli enti locali, mettendo a rischio l’erogazione di servizi alle comunità.

“L’economia delle nostre comunità locali – sottolinea il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchioè oggi seriamente minacciata dai pesanti e continui rincari dei costi dell’energia. C’è il fondato timore per il Paese di entrare in una fase di grave depressione economica e sociale dalle conseguenze imprevedibili, Per questo è fondamentale un intervento immediato e risolutivo da parte del Governo nazionale, chiamato a non sottovalutare una questione, che rischia di compromettere le prospettive di generale ripresa post pandemia”.

Vai ad inizio pagina