Entro il 2 marzo le domande relative al contributo per gli affitti pagati nel 2020

Pubblicato all’albo pretorio online del Comune il bando di concorso per la concessione dei contributi integrativi dei canoni di locazione pagati nel 2020.

Si tratta dei contributi trasferiti alla Regione dal Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione (articolo 11 della legge n. 431/1998).

Come di consueto saranno formate due distinte graduatorie – fascia a) e fascia b) – sulla base del reddito complessivo del nucleo familiare nel 2020 e dell’incidenza su tale reddito delle somme pagate nel 2020 per l’affitto dell’abitazione di residenza.
Nella fascia a) rientrano i nuclei familiari con reddito complessivo non superiore a 13.405,08 euro e un’incidenza del canone di locazione sul reddito non inferiore al 14%.
Nella fascia b) si fa riferimento, invece, al reddito annuo convenzionale del nucleo familiare, che non deve superare i 15.250,00 euro, con un’incidenza dei fitti pagati su tale reddito non inferiore al 24%. Per il calcolo del reddito annuo convenzionale si applicano le riduzioni previste da specifiche norme statali e regionali.

Il termine per la presentazione delle richieste del contributo è fissato al 2 marzo 2022.

Per la compilazione della domanda di partecipazione va utilizzata obbligatoriamente la modulistica predisposta dal Servizio per le Politiche sociali, in distribuzione gratuita presso uffici del Comune, CAF, patronati e scaricabile, unitamente al bando integrale, dall’albo pretorio online (categoria “Avvisi comunali”).

Vai ad inizio pagina