Prosegue l’operazione “Solidarietà alimentare”. Fondamentale, per l’assessore De Palma, la collaborazione dei commercianti

Prosegue a ritmo serrato il lavoro degli uffici comunali coinvolti nella gestione delle procedure per i buoni spesa “Solidarietà alimentare”, l’iniziativa varata dalla Giunta Abbaticchio, in seguito al decreto “Ristori ter”, per aiutare i cittadini (singoli e famiglie) in difficoltà per gli effetti economici della pandemia.

La fase di esame della prima tranche di richieste (circa 800) presentate tramite la piattaforma SiVoucher (https://voucher.sicare.it/sicare/buonispesa_login.php) è alle battute finali e nei prossimi giorni saranno accreditati i primi buoni (gli importi saranno caricati sulla tessera sanitaria del beneficiario).
Per le richieste di buoni spesa i cittadini interessati avranno tempo sino al 28 febbraio.

Parallelamente continua la campagna di raccolta adesioni degli esercizi commerciali disponibili ad accettare i buoni spesa di solidarietà alimentare.
In questo caso l’Amministrazione comunale ha scelto la formula del bando aperto, per cui non c’è una scadenza per la richiesta di inserimento nell’elenco da parte degli operatori commerciali del territorio comunale abilitati alla vendita di generi alimentari.

La domanda di adesione va presentata utilizzando esclusivamente la piattaforma SiVoucher, raggiungibile al link https://voucher.sicare.it/sicare/esercizicommerciali_login.php

Nei prossimi giorni, intanto, sul sito istituzionale del Comune sarà pubblicato il primo elenco degli esercizi accreditati, che sarà aggiornato ad ogni nuova adesione.

I buoni spesa potranno essere utilizzati per l’acquisto di generi alimentari entro il 30 giugno 2021.
Il rimborso delle somme agli esercizi commerciali avverrà a rendiconto sulla base dei prospetti riepilogativi, che saranno trasmessi con cadenza mensile.

Per eventuali ulteriori informazioni è possibile telefonare al n. 0803716305, attivo nei giorni lavorativi (dal lunedì al venerdì) dalle ore 8 alle ore 14.

“La collaborazione degli esercizi commerciali – sottolinea l’assessore al Welfare, Gaetano De Palmaè fondamentale per il buon esito dell’iniziativa. Nella prima fase dell’emergenza sanitaria aver garantito la possibilità di spesa dei buoni in un congruo numero di punti vendita, distribuiti su tutto il territorio comunale, frazioni comprese, ha consentito un ordinato svolgimento delle operazioni, Questa volta gli operatori commerciali saranno agevolati nella gestione dei buoni dalla scelta dell’Amministrazione di abbandonare la forma cartacea a favore della modalità elettronica, per cui i pagamenti potranno essere effettuati grazie alla tessera sanitaria e un pin personale con maggiore celerità e in adeguate condizioni di riservatezza. Per i negozianti l’utilizzo dell’app SiVoucher garantirà una gestione più semplificata e veloce di tutta la procedura: dall’accettazione dei buoni alla rendicontazione mensile e al rimborso delle somme da parte del Comune”.

Vai ad inizio pagina