Commemorazione dei defunti con programma modificato a causa del Covid

viale nel cimiteroLe stringenti misure per il contenimento dei contagi da Covid-19 condizioneranno il tradizionale programma per la commemorazione dei defunti a Bitonto.

Per la ricorrenza dedicata al ricordo dei propri cari, i cimiteri del centro urbano e delle due frazioni di Palombaio e Mariotto sono oggetto in questi giorni di interventi di manutenzione, focalizzati in particolare sul verde con la sistemazione anche di piantine floreali nelle aiuole. Inoltre la ditta affidataria della concessione con project financing per la gestione dell’illuminazione votiva è già al lavoro per la ricognizione degli impianti esistenti e i primi test di accensione.

“Il programma per le celebrazioni del 2 novembre – spiega l’assessore ai Servizi cimiteriali, Marianna Legistasubirà una significativa variazione rispetto agli anni passati, per evitare situazioni di potenziale pericolo per la salute pubblica. Per quanto riguarda le messe, in accordo con i parroci delle chiese, abbiamo deciso di non tenere la consueta messa all’interno dei cimiteri sempre molto partecipata, ma di aggiungere nel programma della giornata di ciascuna chiesa la celebrazione di una messa in più in onore proprio dei defunti. Questa soluzione consentirà di evitare qualsiasi forma di assembramento all’interno dei cimiteri e rispettare le vigenti norme anti Covid”.

Per agevolare e diluire l’afflusso dei cittadini ai cimiteri l’Amministrazione comunale ha, poi, programmato per tutto il periodo della commemorazione dei defunti l’apertura con orario continuato: dalle ore 7 alle ore 17.30 per il cimitero di Bitonto (dal 28 ottobre al 4 novembre) e dalle ore 8 alle ore 17.30 per i cimiteri di Palombaio e Mariotto (dal 30 ottobre al 2 novembre).

“Raccomandiamo ai cittadini – esorta l’assessore Legista – di non recarsi in gruppi ai cimiteri. Gli ingressi saranno presidiati per regolare gli accessi da agenti della Polizia locale e volontari della protezione civile. In caso di code la preghiera è di non accalcarsi e non cercare di forzare gli accessi, optando per ripresentarsi in orari differenti, visto che ogni giorno i cimiteri resteranno aperti per 10 ore di seguito. All’interno, poi, tutti sono tenuti a rispettare le misure di sicurezza sanitaria (mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro, indossare la mascherina anche all’aperto, igienizzare le mani)”.

Vai ad inizio pagina