Importanti novità per i cimiteri comunali: da ottobre ci sarà un nuovo gestore dei servizi

Da giovedì 1 ottobre la gestione dei servizi nei cimiteri di Bitonto, Mariotto e Palombaio sarà affidata all’associazione temporanea d’imprese (ATI) formata dalla Notaro Group Servizi srl di Campi Salentina (Lecce) e dalla Ecolservizi srl di Ostuni (Brindisi), che si è aggiudicata la gara pubblica aperta indetta dal Comune di Bitonto per l’affidamento triennale delle attività relative ai servizi cimiteriali comunali.
La procedura d’appalto è stata finalizzata ad ampliare le attività oggetto dell’appalto rispetto alle prestazioni previste nel precedente contratto, con l’obiettivo di affidare ad un unico operatore economico tutte le prestazioni all’interno dei cimiteriali comunali e conseguire, così, un miglioramento della qualità e dell’efficienza dei servizi erogati ai i cittadini.
L’ATI affidataria si occuperà, dunque, per i prossimi tre anni della gestione delle operazioni cimiteriali, della manutenzione, pulizia e cura del verde (siepi, piante e arbusti), delle operazioni di pulizia dei cimiteri, della pulizia, raccolta e riduzione dei rifiuti, degli interventi di manutenzione, del censimento delle sepolture con relativa informatizzazione della banca dati, della custodia e apertura/chiusura dei cimiteri delle due frazioni con noleggio di cellule bagno.
Tra le migliorie offerte in sede di gara si segnalano le quattro aperture pomeridiane aggiuntive dei cimiteri di Mariotto e Palombaio, che quindi potranno essere aperti al pubblico di pomeriggio dal lunedì al sabato.
Servizi potenziati, poi, in particolari periodi dell’anno (Commemorazione dei defunti, Natale e Pasqua): in questo caso per la pulizia e gestione degli spazi verdi è previsto l’impiego di una ulteriore squadra di lavoro e l’impegno da parte dell’affidatario di addobbare gli spazi dei tre cimiteri con la fornitura di ben 500 piante ornamentali.

L’ingresso di un nuovo operatore economico nella gestione dei servizi cimiteriali non è, tuttavia, l’unica novità per i cimiteri comunali.

Nelle scorse settimane, infatti, al termine di un complesso iter procedurale coordinato dalla responsabile del Servizio Demografico, dott.ssa Angelica Milillo, è stata perfezionata l’aggiudicazione del bando europeo per la concessione con project financing della gestione dell’illuminazione votiva e contestuale riqualificazione di impianti e strutture alla D.E.S.I. srl di Milano, che aveva presentato il progetto in qualità di soggetto promotore.
La proposta della società lombarda affianca al servizio di erogazione diretta all’utenza dell’illuminazione votiva una serie di interventi e lavori per la riqualificazione delle tre aree cimiteriali, senza alcun costo per il Comune, che comprendono, tra gli altri, l’adeguamento degli impianti elettrici votivi, l’adeguamento, ammodernamento e ampliamento della pubblica illuminazione nel cimitero del centro urbano, il relamping dei tre cimiteri comunali, la realizzazione di un impianto fotovoltaico, di un impianto di videosorveglianza e di un impianto di diffusione sonora, l’impermeabilizzazione dei solai dei colombari della nuova area cimiteriale, il completamento (pavimentazione) dell’area di ingresso del cimitero di Mariotto e la riqualificazione della chiesa del cimitero di Bitonto. A tutto questo si aggiunge una rimodulazione delle tariffe a favore degli utenti.

“Queste due ottime notizie – commenta l’assessore Marianna Legistarappresentano per i nostri cimiteri un passaggio fondamentale per il loro rilancio strutturale e funzionale. L’Amministrazione comunale, grazie anche all’impegno e alla professionalità delle altre strutture amministrative coinvolte (Segreteria generale, Servizio per i Lavori pubblici, Servizio finanziario) e con il sostegno della Commissione consiliare competente, conferma una particolare attenzione per servizi che stanno molto a cuore ai cittadini. Abbiamo avviato un percorso di riqualificazione dei siti e dei servizi cimiteriali, che nei prossimi anni potranno davvero segnare un netto miglioramento del livello qualitativo, proponendo strutture e prestazioni più moderne ed efficienti, senza alcuna incidenza di ulteriori costi per le casse comunali e quindi per le tasche dei cittadini, per i quali, per effetto di una nostra precisa scelta, nel caso dell’illuminazione votiva sono previsti non trascurabili vantaggi, dal momento che potranno usufruire di tariffe di servizio inferiori a quelle precedentemente praticate”.

Vai ad inizio pagina