Dalla Regione incentivi a imprese e liberi professionisti per l’utilizzo dei servizi del Centro tecnologico FabLab, inserito nell’elenco regionale qualificato

Il Centro tecnologico comunale FabLab si conferma punto di riferimento strategico per l’innovazione al servizio di imprese e liberi professionisti del territorio con l’inserimento nell’elenco regionale delle strutture qualificate per la fornitura di spazi e servizi di coworking e di makerspace/fablab (l’aggiornamento dell’elenco è stato ratificato con la Determinazione del Dirigente della Sezione promozione e tutela del lavoro n. 773 del 29 maggio 2020).

Per l’utilizzo della struttura, che è frutto della co-gestione tra Comune di Bitonto e Politecnico di Bari, liberi professionisti e imprenditori locali potranno ora usufruire di specifici incentivi economici regionali.
L’avviso a sportello della Regione Puglia prevede la concessione di voucher fino ad un valore massimo di 3mila euro in favore di coloro che intendono fruire degli spazi e dei servizi di co-working e di makerspace/fablab delle strutture inserite nell’elenco regionale qualificato.
Destinatari del voucher sono i liberi professionisti, gli imprenditori o aspiranti imprenditori, residenti in Puglia

“La misura regionale – spiega il sindaco di Bitonto Michele Abbaticchiocopre tutti i costi per l’utilizzo di queste strutture di eccellenza e rappresenta una valida opportunità per imprese e liberi professionisti che puntano all’innovazione per lo sviluppo del proprio business. Il nostro Centro Tecnologico Interprovinciale FabLab si conferma, dunque, attrattore di finanziamenti a fondo perduto che possono arrivare direttamente alle imprese locali. Qui numerosi servizi di consulenza, coworking e uso delle attrezzature in dotazione al centro tecnologico saranno disponibili in maniera completamente gratuita”.

Alla direzione del Centro tecnologico c’è il prof. Nicola Parisi, docente del Politecnico di Bari, che, ponendo l’accento sull’alto valore tecnico dei servizi erogabili dal FabLab, lo definisce un unicum a livello regionale per dimensione ed ampiezza del parco strumentale.
“Il nostro laboratorio – sottolinea Parisi – ha una dotazione strumentale di grande portata nel settore della fabbricazione digitale. Chiunque, professionista o impresa, potrà avere l’opportunità di richiedere un voucher per poter aumentare la propria competitività sul mercato con azioni completamente coperte dai finanziamenti regionali. Realizzare prototipi mediante l’utilizzo di stampanti 3d con materiali plastici e ceramici, macchine per il taglio laser e la fresatura; si potrà anche usufruire degli spazi oltre che accedere alla formazione ed al training one-to-one per acquisire numerose competenze sul digitale”.

Chiunque fosse interessato a richiedere i voucher ed utilizzarli nel FabLab di Bitonto può scrivere a info@fablabpoliba.org o telefonare allo 080.3746260 per fissare un appuntamento con possibilità di essere assistito durante tutto l’iter procedurale. Lo sportello nella sede del FabLab nella zona artigianale sarà aperto il mercoledì dalle 18 alle 20 e il sabato dalle 10 alle 12.

Il laboratorio del FabLab – Prodotti in ceramica stampata – Stampante in 3d
Vai ad inizio pagina