Il Comune illustra ai commercianti le misure per la possibile riapertura in sicurezza del mercato settimanale, in attesa di un ok nazionale o regionale

Questa mattina nella sede del Comando di Polizia locale Amministrazione comunale e rappresentanti delle associazioni di categoria dei commercianti si sono confrontati sulle modalità per una eventuale riapertura del mercato settimanale del martedì.

I rappresentanti dell’Amministrazione comunale (l’assessore alle Attività produttive e artigianali, Marianna Legista, era affiancata dal consigliere delegato al commercio Emanuele Avellis, dalla consigliera comunale Veronica Visotti, dal Comandante della Polizia locale magg. Gaetano Paciullo e dalla Commissario Capo Silvana Dimundo) hanno illustrato la bozza delle linee guida alla base del progetto di riapertura del mercato, redatto nel rispetto della normativa vigente in materia di contingentamento e misure di sicurezza anti-Covid.

“Noi – ha spiegato l’assessore Legistasiamo pronti a far ripartire l’attività del mercato settimanale anche dal 18 maggio, se i prossimi provvedimenti a livello nazionale o regionale lo dovessero prevedere”.

Nella bozza comunale per la riapertura dei mercati settimanale figurano, tra le altre, specifiche misure per il contingentamento dei flussi nell’area mercatale, con ingresso e uscita distinti, e l’adozione di percorsi obbligati, differenziati e distanziati per il passeggio e la sosta dei clienti.

Le associazioni di categoria presenti all’incontro (Confesercenti, Confcommercio, Unionecommercio, Federcommercio, Casambulanti e Confartigianato) hanno giudicato positivamente la proposta comunale, ma hanno precisato che in questo momento è fondamentale che la riapertura dei mercati sia generalizzata in tutti i Comuni e, possibilmente, con regole uniformi, in modo da non rendere antieconomico e difficilmente gestibile, se limitato solo ad alcuni Comuni, un investimento di per sè molto gravoso per i commercianti dopo settimane di stop forzato.

“In questo clima di grave incertezza – ha quindi commentato l’assessore Legista – l’Amministrazione comunale comprende le perplessità dei commercianti e sostiene la loro posizione. Il lavoro tecnico predisposto dai nostri tecnici resta, comunque, un valido punto di riferimento operativo, pronto ad essere applicato non appena ci saranno le condizioni per una ripartenza condivisa dell’attività mercatale”.

Vai ad inizio pagina