La Zona artigianale sarà convertita in APPEA. Il 26 luglio Open Day per avviare partecipazione e co-progettazione

Un Open Day, in programma il 26 luglio negli spazi del Centro Tecnologico FabLab Poliba in viale delle Nazioni, avvierà ufficialmente il percorso di co-progettazione sulle linee guida per la gestione della Zona Artigianale di Bitonto convertita in Area Produttiva Paesaggisticamente ed Ecologicamente Attrezzata (A.P.P.E.A.), che si è aggiudicato il finanziamento della Regione Puglia con l’Avviso pubblico per la selezione di processi partecipativi nell’ambito del Programma annuale della partecipazione (legge regionale n. 28/2017).

Il progetto di partecipazione e co-progettazione, presentato dal Politecnico di Bari, soggetto capofila, è stato curato dal docente prof. Nicola Parisi, già assessore alle Politiche Urbanistiche della prima Giunta Abbaticchio: si è posizionato ai primi posti della graduatoria regionale, rientrando così tra i diciotto percorsi finanziati al termine di una selezione, alla quale sono stati presentati un centinaio di progetti, dei quali solo la metà ammessi.

Il programma dell’Open Day del 26 luglio (si svolgerà dalle 16 alle 20) prevede la presentazione della proposta di piano di riconversione della Zona artigianale, l’analisi delle migliori esperienze realizzate in Italia, l’individuazione e l’analisi dei gruppi di portatori di interesse in relazione al piano di riconversione (stakeholder analysis), la presentazione dei forum di lavoro.

La riconversione della Zona Artigianale in APPEA, in attuazione alle linee guida volute dal Piano Paesaggistico Territoriale (PPTR) della Regione Puglia, rientra tre le principali direzioni strategiche della Bitonto 2020.

“Il Comune di Bitonto – spiega il sindaco Abbaticchio – probabilmente primo in Puglia per l’avvio dell’iter progettuale, proporrà finalmente nelle prossime settimane in Consiglio Comunale l’approvazione del nuovo piano APPEA con un nuovo regolamento che potrà dirimere tutte le difficoltà che da anni gravano sulle imprese della zona, acuite dalla perdurante congiuntura economica negativa”.

“In questa prospettiva il percorso di partecipazione e co-progettazione rappresenta un ulteriore tassello che dà forza ad un’azione importante che andrà a caratterizzare un rinnovamento della nostra Zona Artigianale anche alla luce del suo inserimento nella ZES dell’area metropolitana di Bari. Possiamo sicuramente dire che oramai tutte le condizioni necessarie ad una importante scommessa di rinascita della zona sono realtà. Siamo fieri di avere il Politecnico ancora dalla nostra parte; dopo aver assunto la direzione scientifica del nostro Centro Tecnologico oggi investe il suo know how per un apporto significativo ad un progetto importante per la nostra città. Sarà nostra cura in questi prossimi mesi mettere in atto i passaggi amministrativi conclusivi per rendere operativo il nuovo piano APPEA” chiosa il Sindaco, entrando nel merito delle attività sinora svolte in questa direzione.

“Bitonto – gli fa eco il prof. Parisi – ha sicuramente oggi una posizione di vantaggio nell’aver anticipato per tempo una trasformazione che darà una grande opportunità al nostro territorio sotto il profilo del lavoro contestualizzato rispetto alle grandi sfide del futuro, in verità già in atto. Una reale partecipazione è l’ingrediente segreto per una corretta conduzione di uno degli aspetti più importanti di una futura APPEA, ossia la gestione delle trasformazioni materiali ed immateriali che riguarderanno un’area che potrà rivestire un ruolo di primo piano nello sviluppo futuro dell’intera città”.

Vai ad inizio pagina